AVEVO LA COSCIENZA PULITA


L’erba dei prati tagliata, la legna messa a posto bene, il mal di schiena garantiva che avevo lavorato sodo, secondo lei, la schiena intendo, questo voleva dire che non avevo più trent’anni, bugia, io stesso non ricordo mai la mia età, che ritengo elastica.
La conferma è arrivata stasera con una telefonata da Londra, il Martello di dio chiamava a rapporto.
Mi sono fatto un rapido esame di coscienza, dunque, l’erba era tagliata, i gatti nutriti, i rapporti con la moglie nella soglia della gentilezza, il suo vino inviato con corriere internazionale, mi sembrava di essere a posto.
“ NO – attacca lui – ma sei impazzito a scrivere su internet, nel tuo blog delle poppe delle gatte ? La campagna a Terni ti sta involgarendo, mettiti in carreggiata.”
Cerco di giustificarmi, era sua madre che chiedeva di vedere se la gatta allattava o no, io mi ero limitato a chiederglielo con le buone maniere, si l’avevo anche minacciata di non darle più gli spaghetti con carne se non mi riportava i cuccioli, ma poi le ho dato da mangiare lo stesso.
Anzi, nel mio ultimo pedinamento di Hilda, avevo avuto la fortuna di scoprire che li teneva nella vecchia legnaia, adesso facevo il servizio a domicilio per loro con ciotole a parte di spaghettata e acqua fresca.
“ Ci voleva poco a capire che li teneva là , scusa, era logico, ma comunque questi termini volgari non usarli più, hai visto i commenti sul blog ?”
“ No, non li ho visti, di solito c’è solo il tuo, non mi legge quasi nessuno”
“ Ecco, non c’era, quindi non va bene, capito ? E poi riporta indietro quel tuo e-book, ti sei fatto fregare dal commesso, fatti ridare i soldi, dopo ne cerchiamo uno buono qua a Londra, non devi comprare le cose senza dirmelo, capito ?”
Ho promesso che non lo farò mai più, intanto non capivo chi era il padre e chi il figlio.
Una cosa sapevo e ridacchiavo malignamente dentro di me, per fortuna tra poco sarebbe uscito dalla famiglia, non ero io il suo futuro compagno di vita, ora sarebbe toccato al suo fascinoso sposo, il Tasso o Badger irlandese.

Annunci

One thought on “AVEVO LA COSCIENZA PULITA

  1. umph.
    il martello deus vuole precisare alcuni punti.
    -ho i miei dubbi che l'istrice prussiano abbia detto "vai a controllare le poppe di mamma gatta" ma piuttosto avra' usato un vocabolo piu'  corretto come mammelle.
    personalmente parlando,  "poppe" e' allo stesso livello di "zinne" e quindi hanno un chiaro elemento sessuale. che, riferito a una gatta mi sembra stonare.

    -il martello inoltre vuole precisare che non ha detto " la campagna a terni ti sta involgarendo", ( la campagna di terni e' tutto tranne che volgare) ma piuttosto " e' l'influenza di una certa persona" che usa aggettivi MOLTO colorati per definire parti anatomiche della donna e pratiche di copulazione. e sappiamo tutti chi e'.
    ci tengo a sottolineare questo perche' sono molto affezionato a quei luoghi.

    -per quanto riguarda il net book, ti sei fatto fregare e questo e' un dato di fatto.

    eppoi si, anch'io provo assolutamente pena e commiserazione per il povero badger irlandese, convivere per il resto della tua vita al martello di dio deve essere una bella fregatura. mi domando cosa abbia combinato nella passata vita, magari era un nano malefico anche lui.

    p.s.
    finalmente ce l'hai fatta a tagliare l'erba.. bravo! :o)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...