Gay Christmas


I nipotini sono partiti e la casa a Brighton appare vuota e silenziosa.

Però il figlio inglese, ” Quello bello con tanti capelli ” come ama definirsi con un certo gigionismo, ha subito trovato un diversivo.

” Oggi c’è il Gay Pride papà, è il cinquantesimo, il più grande e fastoso d’Inghilterra. Non puoi mancare!”

Nonno Talpone ha subito indossato i suoi nuovi pantaloncini a strisce bianco celestino, però forzato dalla moglie ad una classica T-shirt blu marino e con baschetto azzurro e occhiali da sole panoramici si è avviato, stampellando, con il figlio e il padrone di casa  verso la Parade.

Sul lungomare di stendeva per chilometri la carovana di camion, autobus, carretti con fantasiosi addobbi carnevaleschi inframmezzati da gioiosi gruppi di ogni categoria lavorativa o associazione.

Tra frastuoni di musiche, canti e balli una fiumana di gente si muoveva, tutti colorata  da collane hawaiane, braccialetti, girandole e bandierine.

I colori viola, blu, verde, giallo, arancione del movimento LGBT sfavillavano ovunque.

Nonno Talpone ha rivissuto i suoi tempi eroici da Figlio dei fiori ed è stato fotografato tra gruppi di policemen.

Non arrestato questa volta, uomini e donne in divisa erano sorridenti e coloratissimi, persino nelle stringhe degli scarponi d’ordinanza.

È stato successivamente immortalato tra il gruppo dei Mental Diseases, degli Altzhaimer e non potevano mancare i Blinded Veterans.

Non ha trovato il gruppo stampelle e carrozzine, ma è stato festeggiato dalla National Education Union, ricevendo in regalo una grande bandierina colorata.

Accasciato alfine su una panchina, ha sventolato felice il suo vessillo, mentre gli sfilava il torrente colorato di donne, uomini, bambini, cagnolini e fantasmagorici costumi di ogni sesso.

Mi hanno spiegato che questo Pride è ora comunemente chiamato Gay Christmas, perché è una festa di luci, colori e gioiosa fratellanza umana.

All’inizio questa definizione mi pareva blasfema, ma poi mi sono ricordato che anche i primi cristiani l’avevano copiata, secoli dopo, dalla festa del Sole Invitto o festa dell’inizio dell’anno nuovo.

Se non altro per ora il Pride non comporta lo scambio di costosi regali e cene pantagrueliche.

Nel primo pomeriggio Nonno Talpone è tornato stanco a casa .

La moglie si è mostrata stupita.

” Ma come, non ti hanno trattenuto per tutto il giorno?”

Il figlio Martello è ritornato con l’amico dopo le tre del mattino.

Loro sono giovani.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.