NONNI RAZIONALI


La dieta della patata lessa e dell’acqua calda durante il giro turistico ha avuto qualche necessaria variante.
Nel senso che la patata ha dovuto essere eventualmente sostituita da una fetta tostata e l’acqua con del tè.
Gli altri invece, nei vari pub e ristoranti che abbiamo frequentato, spaziavano dai curry indiani al fish and chips, da enormi filetti con patatine fritte per l’istrice alle jacked potatoes per la badessa, che per la verità ad un cero punto per pietà fraterna si era unita al digiuno di talpone quando lui si rifiutò di scendere al ristorante per fare solo presenza pagante.
Nonno talpone, non dico sempre più esile, date le sue riserve corporee, ma più incavato nel viso e tremebondo nell’incedere, aveva però acquisito una sua aurea di spiritualità, un sentimento incorporeo della realtà, un’energia mentale che gli consentiva di essere sicuro di poter risolvere brillantemente tutti i grandi problemi mondiali odierni.
Peccato non avere internet a portata di mano, aveva la soluzione per il conflitto in Afganistan, per i fermenti geopolitici del Nord Africa, perfino, una quisquillia, per il venditore di saponette nostrano e il compare nordico che pare il semper ciucch ( lo sbronzo  abituale ) del Bar Sport.
Ma la bolla di energia spirituale di nonno talpone non teneva conto della presenza di aculei che, data la vicinanza di un istrice, portano talvolta dolorosamente alla realtà quotidiana le sue ingenue esternazioni affettive.
Al museo delle terme di Bath ha avuto un esplicito riferimento a cosa si riduce l’essenza dell’amore.
In una grande sala, su una parete erano stati collocati dei frammenti del grande frontone scolpito che ornava il tempio di Minerva Salis.
Un proiettore alle spalle dei visitatori gradualmente illuminava con luce azzurra sempre più intensa i pezzi mancanti del grande bassorilievo, fino a quando la luce colorata li faceva risplendere in ogni dettaglio, dorati, brillanti, come apparivano nel loro fulgore ai loro tempi lontani di gloria, nella luce ben dosata del proiettore.
La scena poi si sfumava gradualmente sino a scomparire e lasciar vedere i frammenti di pietra nel loro stato reale.
Nonno talpone in questo abile ricostruzione virtuale ha trovato interessanti analogie con il suo stato sentimentale e più in generale come esemplificazione universale dell’essenza dell’amore.
Un’idea che potrebbe utilizzare per il discorso che dovrebbe tenere alla cerimonia nuziale del martello londinese.
Magari ne parlerà con l’altro figlio, l’avvocato.
Potete capirlo, ultimamente nonno talpone  è sempre più preoccupato di eventuali conseguenze legali per quanto scrive nei suoi post, tra i suoi dieci lettori c’è magari una spia di B. che potrebbe querelarlo e sequestrare la sua pensione.
Come sono razionali questi nonni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...