Il killer delle strisce pedonali


La moglie aveva tanto insistito, erano settimane che il soffione della doccia era incrinato e spruzzava acqua da ogni parte.

Con quell’aggeggio metallico infilato in un sacchettino di plastica blù lui, nonno Talpone, era sceso in strada per andare dal negozio di idraulica.

Fermo vicino alle strisce pedonali non riusciva a passare, una fila continua di auto e moto gli sfrecciavano davanti rabbiose e velocissime.

Allora nonno Talpone con un lampo di genio, ricordando di essere un possibile ipotetico discendente leonardesco, trasse fuori il soffione e lo impugnò ben stretto, lasciando fuori la canna cromata.

Alzandolo in alto, con occhi feroci, scese in campo, come continua a dire da anni un sultano locale.

Le macchine si inchiodarono subito in un silenzio mortale, sottolineato da lontani impazienti colpi di clacson.

Arrivato sull’altra sponda, entusiasta della sua scoperta, nonno Talpone invece di proseguire verso il negozio si incamminò per una ventina di metri ove, con pugno armato, ripassò facilmente un’ altra striscia pedonale.

Era così divertente che si stava  avviando più avanti verso un terzo passaggio quando una signora con il cagnolino gli domandò se fosse un idraulico , aveva anche lei un bisogno urgente di riparare la doccia.

Nonno Talpone stava rispondendole gentilmente quando, con uno stridio di freni e la sirena spiegata, si bloccò dietro lui una volante della polizia e due agenti intimarono

” Mani in alto!”

Lui stupito lasciò cadere la doccetta e la signora si mise a strillare, con il coro del cagnolino, che non importunassero un povero idraulico.

” Sono così rari e cari, ci manca altro che portate via anche i pochi rimasti. Prendete invece gli spacciatori, i ladri, gli scippatori ! Vergogna !”

Raccolto il soffione doccia, esaminatolo, gli agenti si scusarono e andarono via.

” La doccia, la mia doccia, devi ripararla !”

Così strillava quella voce femminile e lui che già sognava una foto sui giornali con grandi titoli

” Preso il killer delle strisce pedonali !

Un vecchio nonno rivendica l’uso delle armi per attraversare la strada !

Salvini gli offre la tutela giuridica!”

Una scossa più forte l’ha svegliato, la sua Istrice gli ripete di andare subito dall’idraulico se vuole sedersi a tavola.

Lui si alza dalla poltrona e ubbidisce.

Addio sogni di gloria.

Annunci

Un pensiero riguardo “Il killer delle strisce pedonali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.